Oggi mi sono preso un giorno di festa.
Ne avevo proprio bisogno, voglio concedermi un attimo di pausa dalla settimana lavorativa che, con i ritmi decisamente intensi, mi ha assorbito totalmente.

Voglio fare un giro con la mia moto.

Le giornate sono piacevolmente lunghe e, mentre faccio colazione, controllo il meteo e ripercorro mentalmente le tappe che ho tracciato per questo mio percorso.

Casco in mano, sorriso sulle labbra e partenza per la giornata in solitaria, con la mia moto.

Diano Marina oltre ad essere in una bellissima posizione per le sue spiagge, offre anche parecchi itinerari per gli appassionati delle due ruote.

Un giorno di festa

Finalmente oggi mi inoltro al suo interno, per godere di tutta la sua bellezza.

Il contrasto tra monti e mare è uno spettacolo che toglie il fiato, il paesaggio è splendido, la strada si inerpica tra boschi offrendomi panorami unici.

Il rombo del motore e’ musica per le mie orecchie.
Sospeso tra mare e cielo raggiungo la mia prima meta, Pieve di Teco.

La mia attenzione viene catturata da un’infinità di colori che si allargano per tutta Pieve.

Sono capitato proprio nella giornata in cui un importante mercatino dell’antiquariato occupa, vivacizzandola con le sue bancarelle, questa città.

Da diversi anni, ogni ultima domenica del mese, moltissimi espositori provenienti da varie parti d’Italia raggiungono questa località per esporre varie tipologie di oggetti, dall’antico al rudimentale, fino ad arrivare a quelli di maggior valore.

Mi fermo a mangiare un panino e mi faccio rapire dalla magia che emana questo posto.

Curioso tra gli oggetti di tempi passati e, dopo aver assorbito il maggior numero di informazioni, riprendo il mio percorso.

Caravonica, Chiusanico, Diano Arentino, Borganzo, scorrono velocemente al mio passaggio.

Il sole sta cominciando a colorare il cielo di tutte le tonalità del tramonto, per lasciare il posto ai colori pallidi della luna. Un giorno di festa meraviglioso.

Il tempo è volato come il vento sul mio viso, ho assaporato ogni minuto della giornata, come un ragazzino al suo primo giro in moto.

L’emozione che provo ogni volta che riesco a trascorrere una giornata alla scoperta di borghi e con la mia fedele compagna, è motivo di rigenerazione per il mio corpo e la mia mente.

A malincuore mi dirigo verso il mio Hotel, a malincuore perchè questa fantastica giornata è terminata, ma devo dire che mi ha dato la giusta carica per riprendere, a pieno ritmo, il mio lavoro.

Un lavoro che amo tantissimo, grazie anche alle splendide persone che pernottano all’Hotel Sasso, molti dei quali clienti – e amici – da tanti anni.

Un Giorno di Festa
Escursione in moto